L’iniziativa per le cure infermieristiche andrà a votazione

Il popolo avrà l'ultima parola sull'iniziativa «Per cure infermieristiche forti.

Il comitato d'iniziativa mantiene l’iniziativa per le cure infermieristiche perché ritiene che la controproposta indiretta del Parlamento non soddisfa le richieste. Mancano misure per aumentare la durata di permanenza nella professione e per garantire la qualità dell'assistenza infermieristica.

Nella sua riunione di oggi, il comitato d'iniziativa di 26 membri ha valutato le misure previste nella controproposta indiretta come un passo importante.

 

Oltre ad un’offensiva in materia di formazione a parte della Confederazione e dei cantoni, il controprogetto riguarda anche l’autonomia degli infermieri e riqualifica la professione infermieristica nel suo insieme. Tuttavia, il comitato d'iniziativa ritiene che la controproposta indiretta non includa misure per migliorare le condizioni di lavoro e una dotazione di personale che soddisfi le esigenze dei pazienti e garantisca la loro sicurezza. Per il comitato, questi sono due elementi chiave per mantenere gli infermieri formati nella professione e garantire un'assistenza infermieristica di alta qualità a lungo termine per la popolazione.

Attualmente, più di 2000 infermieri lasciano la professione ogni anno e la Svizzera non forma nemmeno la metà degli infermieri di cui ha bisogno. Entro il 2030, saranno necessari 65.000 infermieri in più. È preoccupante che ci siano attualmente circa 10.000 posti vacanti nel settore infermieristico.

«Gli investimenti nella formazione infermieristica avranno un effetto solo se il personale formato rimane nella professione e l'alto tasso di abbandono viene fermato. Altrimenti, è come cercare di riempire un catino con i buchi», dice la presidente dell’ASI e membro del comitato Sophie Ley. «Gli investimenti saranno efficaci solo se vengono prese anche altre misure – per conciliare lavoro e vita privata, per una programmazione affidabile dei turni e per più personale sui turni per garantire la qualità delle cure e la sicurezza dei pazienti.»

Questi obiettivi saranno raggiunti solo con un «Sì» all'iniziativa per le cure infermieristiche, ha detto chiaramente il comitato dell'iniziativa, che é costituito da politici e personalità del settore infermieristico.

Ora gli aventi diritto al voto potranno usare la loro scheda elettorale per assicurare che anche in futuro in Svizzera venga fornita un'assistenza infermieristica di buona qualità.

L'iniziativa popolare «Per cure infermieristiche forti» lanciata dall'Associazione Svizzera infermiere e infermieri (ASI – SBK) è stata presentata il 7 novembre 2017 dopo una raccolta firme conclusa di soli 8 mesi. La votazione popolare avrà luogo al più presto il 28 novembre 2021. Il Consiglio federale deciderà nella sessione estiva la data della votazione.

OpenClose

Aktuell

Der Schweizer Berufsverband der Pflegefachfrauen und Pflegefachmänner SBK unterstützt die Covid-Impfstrategie des Bundesamts für Gesundheit und der…

Mehr

Personen mit einem Diplom in Gesundheits- und Krankenpflege Niveau I können das Verfahren zur Berechtigung zur Führung der Berufsbezeichnung…

Mehr
mehr aktuelle Meldungen
OpenClose

«Krankenpflege»